Archive for aprile 2011

Trieste mia.

25 aprile 2011

Trieste

Ho attraversata tutta la città.
Poi ho salita un’erta,
popolosa in principio, in là deserta,
chiusa da un muricciolo:
un cantuccio in cui solo
siedo; e mi pare che dove esso termina
termini la città.
Trieste ha una scontrosa
grazia. Se piace,
è come un ragazzaccio aspro e vorace,
con gli occhi azzurri e mani troppo grandi
per regalare un fiore;
come un amore
con gelosia.
Da quest’erta ogni chiesa, ogni sua via
scopro, se mena all’ingombrata spiaggia,
o alla collina cui, sulla sassosa
cima, una casa, l’ultima, s’aggrappa.
Intorno
circola ad ogni cosa
un’aria strana, un’aria tormentosa,
l’aria natia.
La mia città che in ogni parte è viva,
ha il cantuccio a me fatto, alla mia vita
pensosa e schiva.

[U. Saba]

Questo non è un disco degli Strokes.

23 aprile 2011

The Strokes - Angles

Questo è il primo pensiero che mi è balenato in mente durante il primo ascolto di Angles.
Diciamocelo pure: i nostri amati cinque sono stati assai furbi: ci hanno preso tutti bellamente per il culo facendo uscire come primo singolo Under Cover Of Darkness, facendoci sperare in un ritorno alle origini che però, almeno secondo la sottoscritta, mai è giunto.
Qualche ascolto più tardi, dopo la – diciamolo pure – pessima impressione iniziale, mi sono ricreduta: Angles non è un brutto album, contiene alcune tracce interessanti e di sonorità tipiche del gruppo ce ne sono, a cercarle molto, ma molto bene.
Resta il fatto che dopo cinque lunghi anni e quella meraviglia di First Impression Of Earth, il disco non soddisfa affatto le aspettative. O, perlomeno, non soddisfa le mie.

Thumbs up: Machu Picchu, Under Cover Of Darkness, Taken For A Fool, Metabolism.
Non male: Two Kinds Of Happiness.
Se non c’erano non me ne accorgevo: Games, Call Me Back, Gratisfaction, Life Is Simple In The Moonlight.
Stupro uditivo: You’re So Right.

Rome, Rome, Rome, focus looking forward the Coliseum…

14 aprile 2011


Phoenix – Rome

Silenzio stampa.

8 aprile 2011

No, non sono morta.
Però tra dieci giorni ho the big esamone su tutte le materie del master che sto frequentando (tutte in un esame solo, sì), quindi diciamo che non ho proprio tantissimo tempo, al momento.
Se poi ci aggiungiamo LibriCome, Annozero e varie ed eventuali beh… traete voi le dovute conclusioni.

Ma tornerò, promesso.